Cavaliere Alik

OPERE

BIOGRAFIA

MOSTRE

Biografia

Figlio del poeta Alberto Cavaliere e della scultrice ebrea russa Fanny Kaufmann, è uno dei grandi maestri dell’arte contemporanea del secondo Novecento Dopo un’infanzia in parte condizionata dall’attività antifascista del padre e dalle leggi antisemite, compie gli studi al Liceo Berchet di Milano e si diploma presso l’Accademia di Brera, sotto la guida di Manzù, Funi e Marino Marini, cui succede alla cattedra di scultura

La sua poliedrica e sempre rinnovata attività mette capo ad alcuni cicli di opere che indagano ed elaborano il rapporto dell’uomo e dell’artista con la natura, con gli altri, con i miti fondativi dell’esistenza e della vita sociale

Inizia la sua attività espositiva con una collettiva nel 1945, mentre la sua prima personale si tiene alla Galleria Colonna a Milano nel 1951 Dopo una prima stagione di realismo figurativo, dal 1957-58, nasce il ciclo dei Giochi proibiti, “metafora, come scrive Elena Pontiggia nel Catalogo delle sculture, della relazione tra esistenza e natura, tra istinto e pensiero, tra ragione e violenza”, e inizia a trattare il tema delle Metamorfosi, che rimarrà centrale in tutta la sua ricerca Nel 1960 imposta la serie delle Avventure di Gustavo B

Mostre

Pubblicazioni

Contatti

Via Senato, 24 – 20121 – Milano

Da martedì a sabato
dalle ore 10.00 alle ore 13.00
e dalle ore 15.00 alle ore 19.00