I colori si toccano

Impasto di colore su tavola, angoli retti
cm 40 x 40 x 4
2005

NOTE:

Sul retro: "I colori si toccano", 2005, Eco rosso azzurro e firma;

Autentica dell'artista su carta datata febbraio 2010   


PROVENIENZA:

Galleria Rino Costa, Casale Monferrato




Azzurro da meditazione

Una distesa di azzurro apparentemente uniforme ma che vibra attraverso la luce, e si fonde con la superficie del cielo. A questo senso di infinito sembra ispirarsi il dipinto di Ettore Spalletti “I colori si toccano”, presentato da Studio Guastalla. Una superficie apparentemente monocromatica, ma in cui il colore è dato da un intreccio di strati sovrapposti di pigmenti stesi in modo sottile, in modo che la materia lasci affiorare non densità, ma trasparenza. La pratica pittorica trasforma la manualità in ritualità, e si fonde armonicamente con una vita semplice e legata all’ambiente naturale in cui trascorre, dominato dal mare.

Lo spazio pittorico è solo apparentemente vuoto, ma diventa una finestra attraverso la quale affacciarsi su una dimensione spirituale, trascendente. Un invito alla meditazione e alla contemplazione.

“Questo verde che aleggia sul mare un tempo ci restituiva qualcosa che ancora oggi mi porto dentro come desiderio. Non so dirvi di più” racconta Spalletti in una delle ultime interviste. E non c’è bisogno di aggiungere altro.

Artista
Tag: