Spinoza

Acrilico su tela
cm 120 x 190
2002

NOTE:
Autentica dell’artista su fotografia.

ESPOSIZIONI:
2003, Milano, Emilio Isgro'. Insetti e filosofi, Studio Guastalla Arte Moderna e Contemporanea, ill. in cat. p. 63;

2004, Genova, Emilio Isgro'. Insetti e filosofi, Galleria Il Vicolo, ill. in cat. p. 63.



Una storia rossa


Cuore, immaginazione, ragione. Chiediamo loro aiuto in questo tempo sospeso. Ci ascolteranno.
Questa storia rossa di Emilio Isgrò ci ricorda che la vita è uno spazio in cui ognuno può scrivere, con i segni della propria immaginazione, e che l'immaginazione è una facoltà che libera la potenza del nostro esistere, e ci rende padroni di noi stessi. Per Spinoza, il filosofo che Isgrò fa apparire e scomparire in questa grande campitura rossa, l'immaginazione è una virtù e non un difetto della nostra mente, se accompagnata dall'analisi.
Immaginazione, come capacità di pensare ciò che non esiste, e ragione, cioè consapevolezza della realtà, sono i due poli tra i quali si muove la nostra libertà di esseri umani. E il rosso è il potente colore simbolico della nostra capacità di usare il cuore.

Artista
Tag: